domenica 5 - venerdi' 10 agosto NELLE ALPI DI OTZTAL (3355 m)

otztalerLa Otztaler Hohenweg è una delle Alte Vie più celebrate delle Alpi Austriache e si snoda ad anello intorno al lungo solco della Otztal. Nella sua interezza si compone di ben 22 tappe, noi ne percorreremo il tratto più spettacolare camminando per sei giorni, partendo da Obergurgl per arrivare a Vent. L’itinerario si snoda attraversando sei vallate, fra principali e laterali, valicando alti passi e toccando ben tre cime tutte sopra i 3000 metri, il Seikogel la più alta con 3355 metri. Visiteremo anche otto rifugi, alcuni storici e tutti perfettamente gestiti e organizzati, ma cosa più importante passeremo in rassegna tutte le più alte, spettacolari e impressionanti vette delle Alpi di Otztal, ammantate dai loro vasti ghiacciai: l’Altissima, il Ramolkogel, lo Schalfkogel, l’Hintere Schwarze, il Similaun, la Palla Bianca, il Fluchtkogel e naturalmente sua maestà la Wildspitze, seconda cima dell’Austria coi suoi 3768 metri. Memorabile!

PROGRAMMA

otztal21° giorno. La partenza da Obergurgl. Raggiungeremo Obergurgl in Obergurglertal (1907 m), il tratto terminale della più conosciuta Otztal, in macchina e da qui cominceremo il nostro cammino che, passando per la Schönwieshütte (2266 m), affascinante rifugio in stile contemporaneo (http://www.schoenwieshuette-obergurgl.at/), ci porterà alla Langtalereckhütte (2430 m) (http://alpenverein-karlsruhe.de/huetten/langtalereckhuette), il primo rifugio dove dormiremo, posto in splendida posizione con vista sui ghiacciai dell’Hochwilde, l’Altissima in italiano (3480 m), la prima delle grandi cime che faranno da contorno al nostro trekking.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: 530 metri circa

Quota massima: 2430 metri

otztal32° giorno. In mattinata traversata alla Hochwildehaus (2885 m) (https://www.alpenvereinaktiv.com/de/bewirtschaftete-huette/hochwildehaus/6938609/), avamposto al di sopra dell’immenso ghiacciaio di Gurgl. Possibilità di raggiungere e toccare con mano il ghiacciaio. Nel pomeriggio, dopo essere ridiscesi a quota 2520 m, proseguiremo per la Ramolhaus (3005 m) (https://www.dav-hamburg.de/huette/ramolhaus), autentico nido d’aquila sul versante opposto della valle, dominato dalle imponenti tre cime del Ramolkogel (3549 m), dove pernotteremo.

Difficoltà: EE, escursionistica per esperti

Dislivello: +950 metri circa, -350 m circa

Quota massima: 3005 metri

3° giorno. Traversata alla Martin-Busch-Hütte. Avvincente traversata, tramite il Ramoljoch (3189 m) e la quota 2150 m, alla Martin-Busch-Hütte (2501 m) (http://www.dav-berlin.de/index.php/arbeitsgebiet-oetztal/martin-busch-huette), contornando il versante occidentale dello Schalfkogel (3537 m) e terminando in Niedertal, laterale della Ventertal. Dal passo prima splendida visione sulla Wildspitze (3768 m), cima più alta delle Otztaler Alpen e seconda dell’Austria dopo il Grossglockner. Pernottamento alla Martin-Busch-Hütte.

Difficoltà: EE, escursionistica per esperti

Dislivello: +550 metri circa, -1050 m circa

Quota massima: 3189 metri

otztal44° giorno. Traversata del Seikogel. Ulteriore entusiasmante traversata, questa volta tramite la cima del Seikogel (3355 m), “cima coppi” del notro tour, al Hochjochhospiz (2413 m) (http://www.hochjoch.at/), dove pernotteremo. Risaliremo la cima dalla cresta est per ridiscendere poi dalla cresta ovest, toccando poi quota 2289m. Dalla cima indimenticabile panorama a 360 gradi su tutte le cime più importanti del gruppo fra cui Hintere Schwarze (3628 m), Similaun (3606 m), Weisskugel o Palla Bianca in italiano (3738 m), Fluchtkogel (3494 m) e sua maestà la Wildspitze (3768 m).

Difficoltà: EE, escursionistica per esperti

Dislivello: +1000 metri circa, -1050 m circa

Quota massima: 3355 metri

 

otztal65° giorno. Traversata della Mittlere Guslarspitze. Un altro giorno un’altra cima, sempre in traversata, oggi la Mittlere Guslarspitze (3128 m), lungo la dorsale sud-est del Fluchtkogel, che affronteremo in mattinata prima di giungere alla Vernagthütte (2755 m) (http://www.vernagthuette.de/) toccando quota 2680 m). Da qui proseguiremo nel pomeriggio alla volta della Breslauerhütte (2844 m) (https://www.breslauerhuette.at/index.php/de/) dove pernotteremo, toccando prima quota 2580 m ed effettuando poi un panoramico traverso fin sotto l’impressionante versante sud della Wildspitze.

Difficoltà: EE, escursionistica per esperti

Dislivello: +1050 metri circa, -650 m circa

Quota massima: 3128 metri

otztal56° giorno. Vetta Wildes Mannle. Ultimo giorno ultima cima. Concluderemo in bellezza salendo la Wildes Mannle (3023 m), selvaggio baluardo posto dirimpetto alla Wildspitze e al ghiacciaio Rofenkarferner, per un’ultima ravvicinata visione della regina indiscussa di questi luoghi. A seguire, sempre in traversata, ridiscenderemo verso gli alpeggi di Stablein (2356 m) per poi concludere il nostro lungo giro a Vent (1895 m) verso l'ora di pranzo.

Difficoltà: EE, escursionistica per esperti

Dislivello: +250 metri circa, -1150 m circa

Quota massima: 3023 metri

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: Roberto 347.4688997 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ritrovo: alle ore 7,00 presso piazzale Lotto a Milano di fronte al Lido o a Castello di Pontechianale alle 11,00. Clicca su Luogo della tabella in basso per vedere la mappaSe hai necessità di trovare altre soluzioni contattaci che ci accorderemo.

Costi: € 216,00 per l'alloggio in rifugio in mezza pensione per i soci CAI. Per i non Soci il costo e' di € 269,00.

Costi: € 170,00 a persona da corrispondere alla guida in loco, in possesso di assicurazione professionale RC, per l'accompagnamento, l'organizzazione logistica, l'assistenza in loco e spese varie. 

Costi non inclusi: i pranzi e i costi di viaggio. I costi di viaggio, sostenuti dagli autisti di tutte le auto utilizzate, saranno divisi tra i partecipanti in modo equo, ad eccezione degli autisti stessi.

Nota 1: Attrezzatura classica da escursionismo che comprenda guscio antivento e antipioggia. capi vari che permettano la vestizione a strati sovrapposti, borraccia, crema solare ad alta protezione, occhiali da sole, guanti, cappello, necessario per la propria igiene e pulizia, sacco-lenzuolo, lampada frontale.

Nota 2: Pranzo al sacco. Il primo giorno è necessario avere con se il pranzo al sacco sin dalla partenza, mentre i restanti potranno essere acquistati in loco per chi li desidera. Cena e colazione in rifugio.

Iscrizioni: ci si prenota attraverso la scheda di iscrizione del sito che ha valore legale di contratto. La disdetta, se data entro i dieci giorni precedenti l'uscita, comporta, comunque, il pagamento dell'intera quota. Il numero massimo di posti è 15 e l'attività verrà svolta solamente al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. In caso di condizioni ambientali non consone l'uscita verrà spostata o annullata. L'iscrizione si intende perfezionata al versamento della caparra di € 70,00 sul conto corrente IT62K0306955740100000679002 specificando nella causale OTZTALNOMECOGNOME.

Se ti servono altre informazioni telefona al 347.4688997 (Roberto, la guida che condurrà l'escursione) 

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento 05-08-2018 7:00
Termine evento 10-08-2018 19:30
Disponibili 9
Chiusura iscrizioni 22-07-2018 000
Costo per persona € 379,00 per i soci CAI, € 439,00 per i non soci CAI
Difficolta' E/EE, con un po' di allenamento e alcuni passaggi impegnativi
Dislivello 1050 il massimo
Luogo
ritrovo Milano - P.le Lotto
Piazzale Lotto
ritrovo Milano - P.le Lotto
9
Condividi questo evento: